21 giugno 2008

..è ora di scappare dalle certezze!!

Un giorno mi sono svegliata e mi sono trovata terrorizzata dal fatto che sapevo precisamente cosa fare...come farlo e quando farlo!

La prima cosa che per anni ho fatto prima di alzarmi dal letto è stata quella di programmarmi la giornata ora per ora..minuto per minuto...attimo per attimo.

Gli imprevisti esistono ma se uno è categorico e organizzato possono essere aggirati velocemente per ritornare sulla strada maestra.

Una vita di certezze...è questo che molta gente cerca..perchè è una cosa che ci fa sentire al sicuro che ci fa sentire protetti...ma che se ci pensiamo bene e ci fermiamo un attimo ad analizzarla ci fa sentire terribilmente fuori posto!!

Vivere di certezze è come guidare un treno su una rotaia...noi decidiamo la velocità..e a comandi ci fermiamo nelle varie stazioni..ma non decidiamo nient'altro..ci lasciamo solo guidare da un percorso già prestabilito..già scritto in partenza!

...deviazioni..fermate improvvise..cambi di direzione non sono previsti...e quindi noi come in una soap leggiamo il nostro copione sapendo perfettamente quando e quale sarà la fermata successiva!

Modificare questo copione vorebbe dire mettersi in gioco...andare contro a quello che la società impone..a quello che ha già prestabilito per noi..le cose devono andare così perchè sono sempre andate così..perchè per la maggior parte della gente vanno così..e così è giusto che vadano anche per te!!

Quante volte..in quanti momenti ci siamo resi conto di recitare un copione non scritto da noi...di vivere un attimo su un palcoscenico costruito da altri..ma quante volte a questo nostro pensiero...abbiamo deciso davanti alla platea di urlare.."BASTAAAA!"...tirare il freno a mano del nostro treno..e scendere.. decidendo noi la nostra rotta..la nostra meta e la nostra fermata?!?!

Quante persone l'hanno mai fatto?!?...poche...e quelle poche sono sempre state considerate l'elemento di disturbo di questo grande show che la società..le tradizioni e le convinzioni hanno costruito!!


..un giorno ho riflettuto e mi sono sentita come una goccia d'acqua, in un fiume, che scorreva nella stessa direzione di tutte le altre gocce..senza possiblità di risalire la corrente se ne avessi voluto!

Come in un fiume la vita ci appare unidirezionale...si va verso valle...in mezzo a mille altre gocce d'acqua che ti spingono verso la direzione decisa da degli argini e dalla forza di gravità!

Un'unica direzione..con tappe prestabilite..ci puoi arrivare prima o dopo le altre gocce..ma prima o poi anche tu ci arrivi!!

Non voglio fare un monito alla società d'oggi..perchè è sempre stata così e lo sarà sempre...non è colpa di questa..se le persone si sentono una goccia in mezzo a mille altre identiche gocce...se si sentono un numero in mezzo a infiniti altri numeri...la colpa è solo nostra...che ci fa comodo vivere nella condizione in cui ci troviamo..nella condizione che ci costruiamo intorno come una fortezza..che ci fa sentire protetti !!!

Cosa ci può far sentire più al sicuro che la certezza che domani accadrà questo o quello?..cosa ci fà sentire più al sicuro che la certezza che domani è come oggi?...cosa ci può far senire più al sicuro la certezza che quello che sono oggi lo sarò anche domani?


Quante volte abbiamo detto a noi stessi o ad altri.."sento che devo fare qualcosa...sento che sono destinato a qualcosa di grande!"...ma quanti di noi hanno detto questa frase riferendosi realmente a se stessi...quanti di noi hanno inteso quel qualcosa..come un qualcosa per noi ..e non per l'umanità o per la società o cmq per gli altri?

Quanti di noi hanno utilizzato quella forza che dentro di sè spinge per fare qualcosa di grande per la propria vita?

Penserete che pensarla così sia EGOISMO...ma io non credo sia così..credo voglia solo dire vero amore per se stessi!

..come possiamo donare amore agli altri se prima non lo doniamo a noi stessi?!

Come possiamo pretendere di rendere felici gli altri se i primi a non esserlo siamo noi?

Non dobbiamo cercare una persona da aiutare o da amare perchè questo ci renderà più felici..ma dobbiamo cercarla per condividere con lei la nostra felicità...solo così potremo vivere a pieno un sentimento o un gesto di aiuto verso gli altri.

Prima di camminare insieme agli altri forse sarebbe meglio imparare a farlo serenamente da soli!


..tutto questo per dire, rifacendomi a una frase che mi ha colpito, "voglio lasciarmi andare, voglio di più per me, volgio buttarmi per cadere verso l'alto!"

Basta certezze...basta sicurezze..basta programmazioni...basta lamentarsi ma continuare per comodità a crogiolarsi nel fango in cui ci siamo buttati..basta fare le vittime...è ora di agire..e di fare qualcosa per noi e non perchè stiamo male qui..o perchè ci manchi qualcosa..ma perchè vivere davvero vuol dire osare..rischiare..e lottare per usicre da quella fanghiglia che ci tiene legati a quelle abitudini che tanto odiamo..ma che ci fanno stare così tranquilli!!!!


Da tutti questi pensieri è nata la mia scelta..è nata la mia voglia di avventura...è nata l'idea di partire appena dopo laureata per l'Australia!!

Ho voluto fermarmi..ragionare..e decidere così di cambiare direzione..di scegliere l'incerto per il certo..di risalire la corrente..e di mettermi in gioco!

Qualcuno penserà che tutti questi miei pensieri siano solo se**e mentali...ed qui che si sbagliano..perchè tutti almeno in una situazione..in un momento..in una frazione di secondo hanno pensato di cambaire direzione almeno una volta..di fare qualcosa..il problema è che metterlo in pratica costa caro..costa fatica..serve la voglia di misurarsi con qualcosa che ci è sconosciuto..e la cosa che più può far paura..è capire che questa cosa ha vinto..e che ha smascherato un nostro limite...e quindi sempre in una fazione di secondo ricacciamo questo pensiero nel nostro profondo e andiamo avanti a scorrere nella stessa direzione delle altre gocce!

Ma questa volta io ho detto NO allo scorrere unidirezionale della vita..e ho deciso di osare e di inizare questa partita col destino!


Il 17 Agosto 2008 inizierà la mia avventura..partirò e mi metterò in gioco..cercherò di capire me stessa a fondo e di raggiungere i mie sogni ...cercherò quella sensazione di conquista che ti fa sentire pieno di energia e di vita!

Se andrà male..se mettero a nudo un mio limite..niente di male..avrò più coscienza di me..e sarò fiera e felice di avercela messa tutta!

Sarò fortunata ...o sarò sfortunata...non lo so ..il tempo lo dirà..ma io credo che nessuno nasca fortunato o sfortunato...è chi osa...e chi non si scoraggia mai...è chi si mette in gioco e che tenta...che si crea la sua fortuna!!


Ognuno di noi ha quella "cosa" che facendola lo farà sentire vivo e fiero di sè..per me è un viaggio..per qualcun'altro forse è scendere dall'autobus una fermata prima..cambiare bar dove far colazione...o sorridere a una persona che non si sopporta..tutte queste "cose" sono sullo stesso piano..nessuna è più semplice o più difficile..tutte sono lo sforzo che noi dobbiamo fare per non sentirci una goccia in mezzo al mare..ma LA goccia nel mare...



Buona fortuna a tutti Ragazzi...con la speranza che vi buttiate per cadere verso l'alto !!!

3 commenti:

Maurino ha detto...

Raffaella..
ho letto tutto d'un fiato questo tuo post.. proprio come piace fare a me.. leggere tutto di fila e cercare di fare mia qualche frase.. qualche espressione.. qualche sentimento.. qualche emozione!! E tu.. me ne hai fatte provare tante anche stasera!!

E' tutto completamente vero quello che hai scritto.. per riuscire a vivere davvero la propria vita.. bisogna mettersi in gioco.. bisogna rischiare.. bisogna osare!!! Ma poche sono le persone che davvero lo fatto.. che hanno il coraggio di cambiare fermata.. di cambiare bar.. di cambiare strada per andare al lavoro!!! Ma tu lo stai facendo.. lo stai facendo.. tu ci stai provando.. e ti ammiro come poche persone che conosco!!! Io cercherò di fare lo stesso.. meno tempo.. ma è quello che cerco.. lasciare a casa tutto.. e vivere finalmente la mia vita.. quello che desidero fare io.. quello che mi rende davvero felice!!!
GRAZIE per la persona che sei e per quello che mi aiuti a vivere!!!
Buon Cammino Raffaella.. un abbraccio..
Mauro

Emanuele ha detto...

ciao davvero bello il blog..posso chiderti una cosa..che magari hai scritto e io ho perso...ma ti devi laureare triennale o specialistica...perchè anche io ho un grande voglia di partire per l'oz ma non so decidermi se vale la pena di fare la specialistica o no!!

Keppe ha detto...

Ciao Emanuele!!!

Io mi laureo nella specialistica!
Il fatto di farla o meno dipende tanto da che corso universitario hai scelto..la mia specialistica era solo una ripetizione della triennale..ma qui in Italia il pezzo di carta e le letterini davanti al cognome sembrano contare molto...!!!

Il mio consiglio è di farci un pensierino ti farà comodo in futuro...ma non rinunciare per nulla al mondo ai tuoi sogni!!!
..ma l'Oz nn scappa...indipendentemente da che tu faccia qualche anno in più di studio..sarà sempre là ad aspettarti!!!!

In bocca al lupo..e contenta che ti piaccia il blog !!!