21 gennaio 2009

Il lato oscuro dell'Australia!

..perchè non pensiate che l’Australia sia una nazione perfetta, un paradiso in terra…è ora di parlare anche del lato più buio di questa mia esperienza…ovvero il FRUIT PICKING!!!


Causa difficoltà a trovare un lavoro nel mio settore..e in qualsiasi altro…ho dovuto alla fine optare per il lavoro che prima o poi tutti i backpackers si trovano a fare .


La località di Bundaberg (QLD) non è tanto famosa per gli stupendi panorami o per la travolgente vita notturna quanto più per il rum…


..e l’alta percentuale di viaggiatori zaino in spalla che ci soggiornano per racimolare soldi.


In effetti l’alta concentrazione di farm ….e la noiosità del paesello…portano a risparmiare i soldi necessari per intraprendere il viaggio che si sogna di fare.


Volente o nolente ho deciso di alloggiare al North Side Backpackers….un working hostel..composto da stanzoni da 6 posti letto..con mini cucina…e bagno ..e voi qui penserete.. “..bella la cucina in camera!!!”…VERO …ma pensate di essere svegliati dal più profondo dei vostri sonni da un profumo di cipolle sofritte..o salsicce alla piastra..(chiaramente questo dipende dalla nazionalità che si è messa per vostra felicità ai fornelli!!)


Mah lasciamo perdere questi piccoli particolari.


Dopo tutto il bello di questi viaggi è la scoperta di nuove tradizioni e culture…e questo include anche una sveglia con profumi non del tutto europei!!!


Nella mia stanza soggiornano un inglese, Kevin e un italiano, Aldo..



..un canadese, Graeme e un neo-zelandese, Hayden..


Come noterete dalle foto…tutti maschi!


Ma anche in questo caso dopo pochi giorni ci si abitua..e fortunatamente nessuno dei 4 russa…!!

.. per arrivare al letto bisogna fare la gincana e entrare in bagno dopo la doccia di quattro esponenti di genere maschile è uno spettacolo che vi assicuro vorreste evitare!


Ogni sera intorno alle 7 pm viene appesa la famosa lista..che ti dirà di che morte dovrai morire il giorno dopo, ovvero quale allucinante lavoro dovrai fare.


Gli orari di partenza sono allucinanti…4.30-5.00..ma fortunatamente alle sveglie mattiniere ci sono abituata..grazie alle passate esperienze in sala di mungitura!


Un pulmino ci carica e ci porta a destinazione…e se dal fuori può sembrare un pulmino carico di scolari pronti per una fantastica gita…bhe vi assicuro che la destinazione è tutt’altro che il Parco dei Camuni (meta d’obbligo per tt gli scolari !)


Vi sono diverse farm..alcune vogliono solo maschi..altre solo femmine..altre ancora solo asiatici!!


Da quando sono qui mi è capitato di tutto…raccolta del passion fruit…potatoes planting..cherry tomatoes picking…egg plant and capsicum packing…tomatoes cleaning…e chi più ne ha più ne metta!!


Ora vi faccio una domanda…Avete presente le immagini che raffigurano backpackers con facce sorridenti e completamenti puliti che raccolgono frutta dagli alberi ?!


SCORDATEVELO!!!

Niente alberi…una miriade di polvere e terra…e supervisor frustrati che vi toglieranno qualsiasi sorriso dalla faccia!!!


Ore e ore di lavoro..sotto un sole a picco..pause a piacimento dei vostri sfruttatori..che sappiate che vi odiano a morte…e che per quelle ore che vi troverete nella loro farm sarete il loro giocattolo preferito su cui sfogare le loro frustrazioni da fo***ti australiani zoticoni!!!


Chiaramente gli sfoghi sono verbali..non di altro genere non vi preoccupate…anche perché tanto basta già il lavoro a distruggervi fisicamente!!!


Infatti per la vostra felicità la maggior parte dei lavori richiede di stare a schiena piegata per tutto il tempo…e vi asscuro che dopo 10 ore  così quando finite la giornata non ci sarà un muscolo che non vi faccia male!!!


Se siete “fortunati” lavorerete 7 giorni su 7 con una media di ore settimanali da fare girare la testa anche al più grande stacanovista !!!


Sicuramente qualcuno leggerà il post e penserà che sono esagerata..che fare fuit picking non è cosi male..ma ognuno vive l’esperienza a suo modo…e per me qua in Queensland le alte temperature e l’alta percentuale di supervisor con l’intelligenza di un microcefalo disabile rende il tutto alquanto duro!


Una cosa sola mi rincuora…le amicizie che si creano in ostello!!


Perché come dice il detto “mal comune..mezzo gaudio”..qui siamo tutti sulla stessa barca e una volta tornati in ostello …e dopo una bella doccia..ci buttiamo alle spalle la pesante giornata e ci tiriamo su il morale a vicenda!!


Le amicizie che si creano qui sono speciali …e per questo voglio ringraziare tutti i ragazzi conosciuti in questo mese…che stanno rendendo questa esperienza più piacevole!!!




Comunque a parte tutto devo tenere duro ancora una settimana..e poi mi rimetto lo zaino in spalla e vado a godermi il meritato riposo ..non so bene ancora se verso Nord o Sud…ma da qualche parte andrò…e  mi metterò alle spalle anche questa esperienza..che di una cosa sono certa…mi rafforzerà fisicamente e psicologicamente !!!


Tanti saluti a tutti da Bundaberg ….la terra dei raccoglitori di frutta!!!


Cheers Mates

16 commenti:

valeriOZ ha detto...

OMFG!

sorellona ha detto...

ci mancava il frustino e poi eravate sistemati..........goditi il meritato riposo!!!!!!!!!!!

mammy ha detto...

rientrata in Italia avrai piu' rispetto degli extra comunitari.
Mai avrei pensato di avere una figlia così coraggiosa. Non superare però la giusta soglia.
Il quensland non ti merita.
un abbraccio.

Micio ha detto...

ahaha sei stupenda!
nn ti far mettere i piedi in testa!

Keppe ha detto...

Per Vale ...OM che ?!?!?

Per Ste..AH AH si in effetti ci mancava solo quello e le catene :)!!!!

Per Mammy...in effetti il QLD è una terra di pazzi...qua il sole fa male al cervello mi sa!!!

Per Micio...:)..quello mai e poi mai !!!!
Qnd ti si vede in Aussie?!?

Bent! ha detto...

O My Fucking Goodness!
OMFG
5 mesi che sei in Australia e nn l'hai mai sentito??;-)

Micio ha detto...

beh diciamo che come parola però è un po pesante

Keppe ha detto...

Bhe per intero l'avro sentita almeno un milione di volte da quando sono qui...ma l'abbreviazione me l'ero persa :)!!!!

Micio non ti preoccupare che se vieni qui in Oz...questa forse è una delle più gentili!!!!

klaudio ha detto...

Dai su... dopo aver castrato un toro.... raccogliere qualche fruttino non sarà mica così difficile.... io in inghilterra mi ero ribellato agli aguzzini... li avevo piantati sui campi e mi ero messo a fare una bella pennichella in mezzo ad un prato.......

ed ora.... goditi le meritate vacanze

kla

surfstyle ha detto...

capisco cosa significa lavorare con dei farmers non certo friendly, ma sinceramente da posti come Bundaberg, Bowen, Mildura e altri pubblicizzati sui backpackers magazines non ci si puo' aspettare altro.... in bocca al lupo x il tuo proseguo, see ya mate

Enrico ha detto...

..eh dai che esagerazione! descrivi gli australiani come se fossi in un campo di concentramento! mi sa che tutto e' sempre molto soggettivo;
io prima di andare in australia per un anno ho parlato con persone molto entusiaste della propria esperienza, infatti quando son arrivato la' ho raccolto tabacco x 3 mesi, certo e' un lavoro, ma ho conosciuto persone, amici e datori di lavoro splendidi! e' vero alcuni miei amici hanno anche avuto datori di lavoro poco raccomandabili, quando l'hanno scoperto hanno semplicemente cambiato lavoro o fattoria, in fondo l'Australia ti da talmente tante opportunita' che non vale la pena continuare un lavoro che non ti piace. Per esempio io dopo l'esperienza del tabacco ho raccolto soltanto un giorno i pomodori..poi me ne sono andato perche' non mi piaceva l'ambiente, tutto qui, nessuno ti obbliga a continuare! mi spiace leggere i tuoi commenti perche' tutto cio' spaventerebbe solo chi fosse in procinto di iniziare quest'esperienza in un posto bellissimo come l'Australia, dal quale noi italiani orgogliosi avremmo moltissimo da imparare!

Verdefoglia79 ha detto...

Ehehe sembra di vedere il mio posto di lavoro.. che è leggermente diverso dal tuo ma devastante in egual misura.
Prova a lavorare per BringCityMail in Danimarca e ti ricorderai immediatamente di tutte queste tue esperienze!
L'unica differenza è il freddo in inverno ma poi... stessa devastazione fisica!!
In bocca al lupo!!

Esmeralda ha detto...

Molte italiane dovrebbero prendere esempio da ragazze come te.
Leggere post del genere ti rincuora, e ti fa pensare che vale ancora la pena navigare in rete e leggere contenuti interessanti.
Si,perchè ormai i post femminili sono solo sfogo di donne grasse che insultano le magre, di brutte che insultano le belle e il mondo che guarda solo l'apparenza, senza remdersi conto che sono loro stesse a emarginarsi da sole, e che il lavoro c'è, non solo per le belle, sono che alle grassottone fa molto più comodo lamentarsi dietro un pc,piuttosto che rimboccarsi le maniche a partire per l'estero, lavorare, fare esperienza di vita vita, e non virtuale..

dani ha detto...

Una sola curiosità in tutto il tuo racconto..ma è vero che nonostante il duro lavoro in condizioni da te descritte quindi abbastanza pesanti..che uno a raccogliere la frutta riesce a prendere molti soldi?degli amici mi dicevano che arrivavano a prendere circa 4000 dollari al mese..è vero o è una balla? Grazie mille..

giacomo ha detto...

salve ragazzi o bisogno di lavorare e non so parlare una parola di inglese ce qualcuno che può farmi scappare da questa italia che ormai ci uccide tutti giorno dopo giorno? vi prego se potete datemi una mano sono molto volenteroso e il lavoro non mi fa paura grazie email t61giacomo@hotmail.it

paolo Porto ha detto...

Sentite finokkietti padani senza palle non dovete fare troppe parole ne dare soldi a nessuno ne parlare troppo senza farvela mettere nel culo. Quindi se venite dalla povera italia preparatevi a farvi fare il culo. Poi ognuno per la sua strada...tanto e tutto inutile...troppo bla bla bla...